Salerno, truffa all’Inps. 17 arresti. 9500 posizioni lavorative irregolari

Vasta operazione condotta dai Carabinieri del Reparto Territoriale, dell’aliquota Carabinieri della Sezione di P.G. della locale Procura e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Salerno a Nocera Inferiore (Sa) e comuni limitrofi nella mattinata di oggi. I militari hanno eseguito una misura cautelare in carcere nei confronti di 17 persone ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe ai danni dell’INPS.

L’indagine ha svelato l’esistenza di un’organizzazione criminale composta da professionisti del settore e volta tramite la creazione di fittizie imprese industriali e del terziario, ad instaurare inesistenti rapporti di lavoro intestati a cittadini compiacenti e complici allo scopo di ottenere indebite erogazioni previdenziali dall’ente statale, quali indennità di disoccupazione , maternità e malattia, con conseguente danno economico.
E’ stato disposto il sequestro di 60 milioni di euro a carico dei componenti dell’associazione , inibita all’INPS l’erogazione di ulteriori 13,8 milioni di euro , evidenziata l’irregolarità di circa 9500 posizioni lavorative incardinate in 23 ditte fantasma, evidenziato il coinvolgimento di 7 studi di consulenza del lavoro ed un patronato. (080213 Antonella d’Annibale)

Novembre: 2020
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30