Emergenza amianto a Salerno. Dopo Matierno, Sant’Eustachio

E’ sempre più emergenza amianto a Salerno. Dopo la protesta di ieri mattina dei genitori dei bambini della primaria di Matierno che non hanno fatto entrare a scuola i loro figli avendo trovato diversi rifiuti davanti all’istituto, tra i quali anche pannelli in amianto, l’attenzione si sposta a Sant’Eustachio. Gli abitanti di Via Cupa Parisi hanno chiesto l’intervento del Comune denunciando lo scarico nella loro zona di vecchi tubi in eternit. Dopo diversi giorni l’area è stata transennata in attesa della bonifica. (050513 Giancarlo Frasca)

A diversi anni dalla chiusura dell’azienda di Casale Monferrato che lo produceva, l’Eternit che ne ricorda il nome, continua a fra parlare di se e, purtroppo a creare danni all’ambiente e pericoli per la salute. Pannelli di copertura ed isolamento e condotte, infatti, continuano ad essere presenti in abitazioni e strutture industriali, in tutta la penisola. Fino a quando restano al loro posto i problemi sono quasi zero, il pericolo, però, si presenta quando vengono rimlossi, il più delle volte senza le dovute attenzioni. Un vero e proprio allarme amianto, le cui fibre sono contenute all’intero dei manufatti in eternit che periodicamente si rispresenta anche a Salerno. E’ di ieri la portesta dei genitori della scuola primaria di Matierno che non hanno fatto entrare in classe i loro figli, denunciando la presenza di rifiuti, tra i quali pannelli di eternit davnti all’istituto. E’ di oggi, invece, una segnalazione che arriva, tavolta da Sant’Eustachio, altro quartiere periferico di Salerno. Stavolta il ritrovamento è ancora più ingente. Nei giorni scorsi gli abitanti della zona, infatti, si sono ritrovati con un vero e proprio cumulo di eternit, evidentemente frutto di un intervento di ristrutturazione in un edificio con la rimozione di una vecchia condotta di sfiato o quan’altro, realizzata nel micidiale materiale. Una vera e propria bomba ecologica, a causa delle condizioni nelle quali è stato abbandonato in via Cupa Parisi, forse dopo una rimozione frettolosa ed effettuata da personale non qualificato. Un rischio, quindi, sia a monte, per chi è intervenuto e, poi, ha scaricato il materiale, ed a valle per gli abitanti della zona. Dopo aver segnalato il problema alla Polizia Municipale, il Comune di Salenro è intervenuto per transennare l’area e coprire l’eternit in attesa di una bonifica accurata che avverrà nei prossimi giorni. Il problema, però, rimane ed è legato al dilagante fenomeno dell’abbandono incontrollato di rifitui di ogni genere, anche pericolosi, lungo le strade periferiche di Salenrno. nella stessa zona, infatti, da tempo si è creata una discarica abusiva con spazzatura e vecchi televisori, a volte anche dati alle fiamme, con il rilascio nell’ambiente di sostanze inquinanti.

Febbraio 2023
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728