Da domani a Salerno torna il Treno Verde di Legambiente accompagnato dalla Twizy

Fino a mercoledì 20 marzo l’innovazione e la riprogettazione urbana saranno in sosta al binario III tronco della stazione centrale di Salerno. Torna il Treno Verde, la campagna di Legambiente e Ferrovie dello Stato Italiane realizzata con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che da venticinque anni percorre lo Stivale per monitorare l’inquinamento atmosferico e acustico delle maggiori città italiane.
Dopo due anni il convoglio ambientalista ritorna a Salerno, terza tappa di questa edizione, dove sosterà da domani, domenica 17 marzo, a mercoledì 20 marzo. Le carrozze, allestite con mostre e percorsi didattici, saranno aperte domani, dalle 17.00 alle 19.00 per i cittadini; lunedì e martedì dalle ore 8.30 alle 13.30 agli studenti delle scuole della città e dalle 16.00 alle 19.00 per i cittadini e curiosi.
Tema di questa edizione è la smart city e l’innovazione delle città con la mostra ‘Muoversi, abitare, vivere’. La prima carrozza è dedicata al tema della mobilità sostenibile, cardine del cambiamento degli agglomerati urbani. Dal trasporto su ferro alla mobilità elettrica, dall’urbanistica all’intermodalità, passando per le zone a traffico limitato, le piste ciclabili e le zone 30: questo il percorso che farà capire quali scelte devono essere prese dalle città e dai cittadini per dire no allo smog, per aprire le porte alla libertà di muoversi in maniera veloce e a basse emissioni.
All’abitare è dedicata la seconda carrozza all’interno della quale l’allestimento sarà dedicato a raccontare un’urbanistica che risponde alle esigenze dei cittadini e dell’ambiente. Energia pulita e integrata, analisi del ciclo di vita, difesa del suolo e prevenzione del rischio idrogeologico e sismico, edifici sicuri ed efficienti, architettura sostenibile. Nella seconda carrozza si possono trovare alcuni dei temi chiave che aiutano a progettare le fondamenta di una città smart. Abbattimento delle emissioni e innalzamento della qualità della vita sono i principi guida del percorso.
La terza carrozza è dedicata agli stili di vita. Si può parlare di una città smart senza cittadini smart? Sicuramente no. A bordo della terza carrozza del Treno Verde si possono trovare tante soluzioni e piccoli accorgimenti per essere cittadini attenti anche a casa e nelle abitudini di tutti i giorni. Come isolare l’abitazione per renderla efficiente, come fare una spesa sostenibile, come tenere sotto controllo i consumi domestici e, soprattutto, come differenziare, riciclare e imparare a considerare i rifiuti una vera ricchezza.
La quarta carrozza del Treno Verde è stata trasformata in un vero e proprio parco urbano. Perché la città, secondo Legambiente, è sicuramente più verde e con spazi pubblici attrezzati che consentono di passare il tempo libero e non solo, respirando aria pulita o coltivando orti, e riappropriandosi di tutti quei fazzoletti di terra che spesso sono lasciati all’incuria.
Anche quest’anno il Treno Verde sarà accompagnato dal Laboratorio mobile Qualità dell’Aria di Italcertifer che rileverà i dati relativi all’inquinamento acustico e alla qualità dell’aria sostando per 72 ore consecutive in Corso Garibaldi, all’altezza civico 34. Oltre ai valori del PM10, saranno raccolte informazioni sulle concentrazioni nell’aria di benzene, biossido di azoto, monossido di carbonio, biossido di zolfo e ozono.

Il programma della tappa del Treno Verde a Salerno:
Domenica 17 marzo: ore 10.30 appuntamento in Piazza Vittorio Veneto, antistante la Stazione centrale, per una passeggiata in bicicletta che attraversando la parte costiera della città terminerà con una visita e chiacchierata a bordo del Treno Verde, intorno alle ore 12.30, sulle difficoltà riscontrate lungo il tragitto. Dalle ore 17 alle ore 19 il Treno Verde sarà aperto al pubblico.
Lunedi 18 marzo: alle ore 11 gli attivisti di Legambiente e l’equipaggio del Treno Verde presidieranno la stazione metro di Pastena per riportare l’attenzione sulla metropolitana di Salerno. Nell’occasione sarà presentato un dossier di denuncia sul mancato avvio del servizio di trasporto pubblico sulla linea completata ormai da anni.
Alle ore 16.30, si terrà un incontro a bordo del Treno Verde sul tema “Il respiro della città. Strategie di Forestazione Urbana e di Gestione del Verde”. Interverranno Serena Carpentieri, Responsabile Campagne Legambiente; Gianluca De Martino, Presidente Circolo Legambiente Orizzonti; Giancarlo Chiavazzo, Responsabile Scientifico Legambiente Campania; Gerardo Calabrese, Assessore all’Ambiente Comune di Salerno; Anna Rufolo, Segretario dell’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Salerno; Luigi Vicinanza, Presidente dell’Associazione Promoverde Campania; Maria Gabriella Martino, Vice Questore Aggiunto Forestale Comandante Provinciale del Corpo Forestale di Salerno e Stefania Laudonia, Entomologa dell’Università degli Studi di Napoli.
Martedì 19 marzo: alle 10.30 appuntamento con il Trofeo Tartaruga di Legambiente, la particolare competizione tra i vari mezzi di trasporti per scoprire quello più efficiente e sostenibile per muoversi in città. La partenza è programmata da Piazza Grasso, quartiere Mercatello, per arrivare al Treno Verde.
Nel pomeriggio, alle ore 16.30, a bordo del convoglio ambientalista si terrà l’incontro sul tema della mobilità dal titolo “Andamento lento: problemi, strategie e proposte per una mobilità sostenibile nella Provincia di Salerno”.
Mercoledì 20 marzo: alle ore 10.30, si terrà la conferenza stampa conclusiva della tappa salernitana con la presentazione del bilancio dei dati emersi dal monitoraggio atmosferico e acustico rilevati dal Laboratorio Mobile di Italcertifer.
L’ingresso al Treno Verde è gratuito.

Al fianco del Treno Verde anche la Renault con la sua auto elettrica, la Twizy. Durante ogni sosta il treno si trasforma in uno spazio espositivo aperto ai cittadini, alle scuole e alle istituzioni locali, accompagnandoli, carrozza dopo carrozza, alla scoperta del tema delle Smart Cities: energia pulita, architettura sostenibile, stili di vita virtuosi, verde urbano e mobilità sostenibile.
A bordo del treno che sosterà lungo il binario III tronco della stazione centrale di Salerno, nel corso di queste giornate, sarà possibile visitare lo spazio espositivo di approfondimento dedicato alla mobilità elettrica, realizzato con la collaborazione di Renault, con informazioni su costi, vantaggi e modalità di funzionamento dei veicoli elettrici.
Fra gli appuntamenti in programma nelle quattro giornate salernitane c’è anche il “Trofeo Tartaruga”, una gara urbana tra diversi mezzi di trasporto che si disputa in ogni tappa della manifestazione con l’obiettivo di individuare il veicolo più efficiente in termini di tempi di percorrenza, costi ambientali ed economici. Al trofeo di Salerno parteciperà anche l’innovativo urban crosser 100% elettrico Renault Twizy.
La tecnologia 100% elettrica a zero emissioni è il modello di mobilità innovativa sostenuta da Renault quale soluzione più efficace per l’ambiente.
La sfida della mobilità elettrica vede Renault come l’unico costruttore automobilistico a proporre sul mercato una gamma completa di veicoli 100% elettrici tecnologicamente innovativi ed economicamente accessibili, adatti a tutte le esigenze di mobilità privata e professionale: il rivoluzionario quadriciclo Twizy pratica soluzione di mobilità urbana, la berlina compatta altamente tecnologica ZOE concentrato delle più avanzate tecnologie, come la ricarica rapida in soli 30 minuti e il tablet touch screen multimediale R-Link, la berlina grande Fluence Z.E. per una mobilità a zero emissioni nel massimo confort e la furgonetta commerciale Kangoo Z.E. per un trasporto merci ecologico.
Con un indice di motorizzazione in aumento, di poco superiore a 56 autoveicoli ogni cento abitanti (fonte Euromobility, elaborazione Renault) Salerno risulta al trentaduesimo posto su 50 nella classifica 2012 delle città più sostenibili dal punto di vista della mobilità (5° Rapporto di Euromobility sulla mobilità sostenibile in 50 città italiane).
Considerando i valori di emissione dell’attuale parco circolante a Salerno, Renault ha calcolato che nell’ipotesi che 1.000 auto elettriche sostituissero altrettanti veicoli termici, si otterrebbe nel capoluogo campano un risparmio ambientale pari a – 141,7 tonnellate di CO, – 7,8 tonnellate di PM10 e – 67 tonnellate di NOX prodotte ogni anno (su una percorrenza media annua di circa 12.500 km).
“L’iniziativa Treno Verde rappresenta un’importante opportunità per entrare in contatto con le diverse realtà del territorio italiano evidenziando allo stesso tempo la centralità di un’evoluzione sostenibile della mobilità urbana nel rispetto dell’ambiente, delle città e delle persone – ha commentato Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione di Renault Italia –. I veicoli elettrici possono rappresentare già adesso per i cittadini e per le istituzioni locali una soluzione efficace e senza impatti sull’ambiente per le diverse esigenze di mobilità: dalla mobilità privata e aziendale, ai sistemi di car-sharing elettrico, alla consegna ecologica delle merci nell’ultimo miglio.”
I veicoli elettrici rappresentano oggi una tecnologia ormai matura per integrarsi fra le possibili opzioni a disposizione dei decisori pubblici e del mercato per un muoversi più sostenibile ed economicamente conveniente. L’autonomia, in molti casi superiore ai 150 km (e come nel caso della Renault Zoe superiore ai 200), si dimostra in grado di soddisfare l’uso urbano dei veicoli, che nel 90% dei casi vede una percorrenza giornaliera al di sotto dei 60 km. Renault propone, inoltre, i propri veicoli elettrici a prezzi accessibili e con inedite formule di noleggio della batteria, che rendono il costo d’acquisto competitivo. I vantaggi economici dei veicoli elettrici non finiscono qui: incentivi all’acquisto fino a un massimo di 5.000 €, minore costo del “pieno d’energia” rispetto ai carburanti tradizionali (benzina, diesel metano, GPL), esenzione dal pagamento del bollo per i primi 5 anni, minori costi di manutenzione in assenza nel motore elettrico di componenti soggetti a periodica revisione e sostituzione (olio, filtri, candele, bobine, ecc…), e, in molte città, anche libero accesso alle ZTL e strisce blu gratuite.(160313 com)

Settembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930