Fratelli d’Italia replica al Pdl. Ciccone: Sono loro i sabotatori

Fratelli d’Italia replica al Pdl. Ciccone: Sono loro i sabotatori

Clima smpre più incandescente tra Fratelli d’Italia e Popolo della Libertà. Dopo la decisione del Pdl di uscire dalle maggioranze della Provincia di Salerno e dei Comuni di Cava e Sarno, ci sono le prime reazioni. Palazzo Sant’Agostino ha sostituito l’assessore ai trasporti Luigi Napoli, Pdl.
Il presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone, con decreto presidenziale ha nominato l’avvocato Michele Cuozzo, già sindaco di Valva, assessore provinciale con delega ai Trasporti in sostituzione di Luigi Napoli, “che ringrazia per il lavoro svolto”
Fratelli d’Italia, inoltre, ha affidato a Ciccone la replica dura. “Fratelli d’Italia non ha rotto alcun rapporto con il Pdl che si assume irresponsabilmente il ruolo di sabotatore di Amministrazioni del centrodestra a guida Fdi, elette dal popolo. Questa è la conferma delle minacce politiche che il commissario provinciale Mara Carfagna ha lanciato in campagna elettorale, con la richiesta di riequilibrio nelle Giunte, cioè più poltrone, che abbiamo già bollato come un vecchio modo di fare politica”. Lo dichiara Romano Ciccone, responsabile organizzativo di Fratelli d’Italia Salerno. “D’altro canto- continua- non si riesce a dare altra lettura delle rotture unilaterali di Sarno, Cava de’ Tirreni e della Provincia, senza, peraltro, l’apertura di alcun tavolo provinciale dove discutere di quali problemi dei cittadini queste Amministrazioni non stanno risolvendo o stanno affrontando male”. “Se ci sarà- conclude- un confronto serio e programmatico nell’interesse delle comunità amministrate, non ci sottrarremo. Certo, non cederemo a ricatti poltronistici”. (200313 com )

282 Visite

A proposito dell'autore