Salerno, tombarolo negli scavi di Paestum

Tombarolo stabiese sorpreso degli scavi dell’antica Poseidonia. I terreni nei pressi l’antica città di Paestum sono, spesso, meta di malintenzionati che, nottetempo, cercano di trafugare i reperti archeologici presenti nelle tombe. Anche questa volta, però, le loro intenzioni non sono andate a buon fine.I Carabinieri della Compagnia di Agropoli hanno tratto in arresto Antonio De Rosa, 57enne di Castellamare di Stabia, già conosciuto alle Forze dell’Ordine per reati specifici, con l’accusa di tentato furto aggravato e violazione in materia di ricerche archeologiche di beni culturali.Durante la notte i militari della Stazione di Capaccio Scalo hanno sorpreso due uomini che, armati di picconi e vanghe, avevano portato alla luce – della luna – una tomba risalente al 5° secolo A.C..Alla vista degli uomini in divisa, i due hanno provato a scappare ma uno, identificato successivamente in De Rosa, è stato raggiunto.Il tempestivo intervento ha permesso che il materiale archeologico presente all’interno della tomba non fosse trafugato per poi essere immesso nel mercato nero. (230313 com )

Ottobre: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031