Salerno – Divieto di avvicinamento ad una donna per un 50enne di Sant’Angelo a Fasanella

I militari della compagnia di Sala Consilina nella mattinata odierna hanno eseguito la misura cautelare del divieto di avvicinamento nei confronti di un 50enne di Sant’Angelo a Fasanella. L’uomo nel marzo scorso era stato denunciato da una giovane ragazza rumena per i reati di rapina con sequestro di persona, atti persecutori e lesioni personali.
Nella fattispecie la giovane aveva riferito ai militari del nucleo operativo e radiomobile di essere stata costretta a salire a bordo dell’autovettura dell’uomo, che poi direttosi in una zona isolata la avrebbe picchiata sferrandole dei pugni al volto, con ferite giudicate guaribili in 10 giorni circa. Nell’occasione l’uomo le sottraeva anche un telefono cellulare, che venne trovato qualche giorno dopo dai militari sul mezzo dell’uomo, sottoposto a perquisizione.
La vittima inoltre denunciava di subire da tempo minacce di morte e violenze da parte dell’uomo, a cui era stata legata da relazione sentimentale.
L’autorità giudiziaria ha ravvisato nella condotta dell’uomo i reati di rapina e lesioni. Ora per l’uomo vige il divieto di avvinarsi a tutti i luoghi frequentati dalla persona offesa, di non avvicinarsi alla stessa in luoghi pubblici mantenendo una distanza di almeno 100 metri e di non comunicarvi in alcun modo, nemmeno telefonicamente o via telematica. (290415)

dicembre: 2019
L M M G V S D
« Nov    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com