Provincia di Salerno, inammissibile il ricorso sulla incompatibilità di Cirielli

Il Tribunale di Salerno ha giudicato inammissibile il ricorso presentato dai consiglieri provinciali del Partito Democratico, Tommaso Amabile, Giovanni Coscia, Nino Savastano e Simone Valiante, relativo all’annullamento delle delibere con cui il Consiglio provinciale ha dichiarato decaduto dalla carica di presidente della Provincia di Salerno, Edmondo Cirielli, perché incompatibile con quella di deputato. A comunicarlo l’ente di Palazzo Sant’Agostino. Secondo il presidente Iannone “E’ stata accolta una delle eccezioni proposte dall’Avvocatura circa la carenza di legittimazione attiva dei ricorrenti”. “Nello specifico – ha aggiunto – il Tribunale avrebbe riconosciuto la legittimità delle deliberazioni consiliari, precisando che l’azione popolare in tema di decadenza è esperibile da qualunque cittadino solo in caso di inerzia della pubblica amministrazione: condizione, evidentemente, non riscontrabile nel caso di specie, poiché l’Assise provinciale si è espressa con solerzia sul tema del doppio incarico”.
Secondo quanto previsto, quindi, dall’articolo 53 del Testo Unico degli Enti Locali, il Consiglio provinciale di Salerno e gli altri organi di governo rimarranno in carica fino alle prossime elezioni. (150513 com)

Febbraio 2023
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728