Sono tre incensurati i responsabili dell’accoltellamento di sabato a Salerno

Una risposta immediata dalle Forze dell’ordine dopo i gravi fatti di sabato sera con quattro ragazzi accoltellati tra piazza della Concordia a Salerno e il quartiere di Torrione. Dei tre balordi che avevano aggredito e ferito altrettanti giovani che avevano difeso le rispettive fidanzate, due sono già stati bloccati ed il terzo è già stato identificato. Si tratta di due giovani salernitani di 27 e 19 anni, fermati ieri dalla Polizia che ha anche enunciato in stato di libertà il terzo. Gli uomini della Questura di Salerno hanno subito individuato gli aggressori dei ragazzi di Nocera inferiore accoltellati nella notte tra sabato e domenica nella centralissima piazza della Concordia, a Salerno.

I due ragazzi fermati, come spiegato nel corso della conferenza stampa tenutasi questa mattina nella Caserma Pisacane di Salerno, sono indagati per duplice tentato omicidio e lesioni aggravate. Il terzo fermato, un 23enne, invece, avrebbe avuto un ruolo marginale nel grave fatto ecco perché è stato denunciato in stato di libertà per concorso in duplice tentato omicidio e concorso in lesioni aggravate.
A firmare il decreto di fermo è stato il pm della Procura della Repubblica di Salerno, Marco Colamonici, che ha coordinato le indagini condotte dalla squadra mobile della questura.
I due fermati, senza precedenti penali, ora sono rinchiusi nel carcere di Fuorni. Al momento gli investigatori non hanno ancora ritrovato il coltello e il tirapugni utilizzati dai due aggressori.
Intanto, migliorano lentamente le condizioni del 23enne ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di località San Leonardo per la ferita d’arma da taglio al torace che ha intaccato un polmone. (180313)

Novembre: 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930