Salerno, nasce l’ente unico bilaterale per sicurezza e formazione

È stato siglato questa mattina in ANCE Salerno il protocollo d’intesa tra ANCE Salerno, Cassa Edile Salernitana, Ente Scuola Edile Salerno, Comitato Paritetico Territoriale, Filca Cisl, Feneal Uil e Fillea Cgil per dar vita, in provincia di Salerno, all’Ente Paritetico Territoriale Unificato per la Formazione, la Sicurezza e la Salute che, secondo quanto previsto dall’Intesa sulla bilateralità del C.C.N.L. del 1 luglio scorso, accorperà in un unico organismo Ente Scuola Edile Salerno e Comitato Paritetico Territoriale della provincia di Salerno.

A sottoscrivere l’intesa Antonio Lombardi, presidente di ANCE Salerno, Antonio Lanzara, presidente della Cassa Edile Salernitana, Michele Allegretti, presidente del C.P.T. di Salerno, Raffaele Pascale, presidente dell’Ente Scuola Edile Salerno, Patrizia Spinelli, segretario generale della Feneal Uil, Ferdinando De Blasio, segretario provinciale della Filca-Cisl e Luigi Adinolfi, segretario provinciale della Fillea-Cgil.
Il Protocollo sugli organismi bilaterali, allegato al nuovo C.C.N.L. prevede l’avvio di un processo di riordino dell’attuale sistema della bilateralità attraverso l’accorpamento degli enti in una logica di sinergia, economicità, razionalizzazione ma anche di sviluppo e di ricerca sui temi della formazione e della sicurezza, ritenuti funzionalmente prioritari e strategici per la ripresa economica e per il rilancio delle costruzioni.
Per la realizzazione di questi obiettivi – che preludono ad un definitivo accorpamento degli enti bilaterali salernitani, ma anche alla realizzazione del Polo di Eccellenza – le parti hanno concordato l’istituzione di un tavolo provinciale della bilateralità che dovrà pianificare i prossimi passaggi tecnici, burocratici e procedurali.
«Con questo accordo apriamo una nuova stagione sindacale – ha dichiarato a margine della sottoscrizione il presidente di ANCE Salerno, Antonio Lombardi – con cui vogliamo rilanciare anche la politica degli enti paritetici territoriali. Una strategia che guarda al taglio dei costi ma anche all’ottimizzazione delle risorse sulla formazione e sulla prevenzione, qualificando ulteriormente il lavoro significativo già svolto, negli ultimi tempi, dall’Ente Scuola Edile e dal C.P.T. Vogliamo anche semplificare le procedure e attivare progetti formativi interdisciplinari che qualifichino ulteriormente, rendendolo ancor più competitivo, il comparto salernitano delle costruzioni».
«Questo accorpamento è imposto dalle politiche di spending review – ha aggiunto il presidente dell’Ente Scuola Edile Salerno, Raffaele Pascale – ma guarda anche al potenziamento e alla qualificazione, unendo competenze e know-how di due eccellenze del nostro territorio, Ente Scuola Edile e C.P.T.: con questa strategia siamo convinti di poter fornire, sul fronte della formazione e della prevenzione degli infortuni, risposte sempre più qualificate, efficienti ed efficaci alle imprese salernitane».
«L’Ente unico bilaterale – ha concluso il presidente del C.P.T., Michele Allegretti – cosentirà di organizzare al meglio due fiori all’occhiello della provincia di Salerno. Con questo accorpamento formeremo e informeremo ancor meglio le imprese salernitane, ma riusciremo anche a snellire e velocizzare le risposte ad un comparto che necessita di qualificazione, sicurezza, professionalità, per essere sempre più competitivo nel mercato globale». (091214)

luglio: 2019
L M M G V S D
« Giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com