Salerno, caos per l’uscita da scuola. A Torrione il Comprensivo Giovanni Paolo II chiede la presenza dei genitori

Studenti e famiglie in fermento per la scelta di alcuni istituti scolastici salernitani, a cui ne seguiranno sicuramente altri, di disciplinare in modo diverso dal solito l’usica da scuola dei ragazzi. In particolare alle medie, ogni genitore dovrà prendere in consegna il proprio figlio direttamente dall’insegnante o dal personale scolastico. Recenti sentenze della Cassazione, infatti, hanno condannato dirigenti scolastici, insegnanti e personale in occasione di alcuni incidenti che avevamo coinvolto gli studenti all’uscita delle scuole, Dunque, gli istituti non si assumeranno più alcuna responsabilità ed attenderanno l’arrivo del genitore o di un suo delegato maggiorenne. La questione non fa una grinza ma, ovviamente, crea problemi organizzativi e logistici. pensiamo, ad esempio, a quegli istituti scolastici che non hanno ampi spazi per il parcheggio. Una delle prime scuole ad adottare il provvedimento a Salerno è il Comprensivo Giovanni Paolo II. A spiegarne le ragioni la dirigente Fulgione. (061017 Peppe Leone)

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031