Salerno, Ance e sindacati proclamano la crisi dell’edilizia

Sindacati ed associazione costruttori hanno chiesto al prefetto di Salerno lo stato di crisi per il settore dell’edilizia. Questa mattina il presidente dell’Ance Salerno, Lombardi, il segretario regionale della Feneal Uil Ciancio, e quelli provinciaie della Filca Cisl De Blasio e della Fillea Cgil Adinolfi hanno sottoscritto un documento appello trasmesso al Prefetto Pantalone per attivare un’apposita commissione prefettizia aperta alle oprganizzazioni datoriali e sindacali per individuare rapidamente proposte e soluzioni concrete per la ripresa al fine di evitare ulteriori fallimenti e licenziamenti.
La situazione, secondo Lombardi sarebbe drammatica con un settore vicino al tracollo e con un impegno da parte dello Stato e delle pubbliche amministrazioni giudicato insufficiente ed inadeguato.
Le imprese salernitane vanterebbero crediti per circa 120 milioni di euro nei confronti di enti pubblici soltanto della provincia di Salerno e della ergione Campania.
Da cinque anni, inoltre, ci sarebbe un calo costante dei bandi di gare pubbliche e nei primi cinque mesi del 2012 ci sarebnbe stata una ulteriore flessone del 40% nonostante siano stati censiti 120 progetti di opere immediatamente cantierabili finanziabili con fondi Fesr.

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031