Positano, evasione fiscale da 14 milioni scoperta dalla Finanza

La Guardia di finanza del comando provinciale di Salerno ha scoperto a Positano, in costiera amalfitana, un’ evasione fiscale per oltre 14 milioni di euro. I militari della brigata di Positano nel corso di una attività di contrasto all’evasione fiscale hanno scoperto una società operante nel settore del commercio all’ingrosso di materie plastiche che, attraverso una frode carosello, aveva evaso al fisco l’ingente somma di denaro.
Dall’attività investigativa è emerso che l´amministratore unico e responsabile legale dell’azienda aveva distrutto e occultato le scritture contabili della società, creata appositamente per interporla fittiziamente nei rapporti commerciali con clienti e fornitori. Dagli accertamenti effettuati è stato possibile risalire al coinvolgimento della società in una vasta e complessa frode attuata al di fuori dei confini regionali con il ruolo di “Missing Trader”, interponendosi tra società regolari e reali beneficiari non solo della merce ma anche della condotta fiscalmente vietata. La società, infatti, da un lato riceveva fatture false da “società di fatto esistente” e, dall´altro, emetteva fatture per operazioni inesistenti nei confronti dei clienti finali. Le società beneficiarie sono state individuate in varie regioni d´Italia, tra cui Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Campania, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto
Adige. Due le persone che sono state denunciate all’autorità giudiziaria. (260912)

Aprile: 2021
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930