Due milioni sottratti al fisco, albergo sequestrato a Palinuro per equivalente

Tre persone denunciate ed una struttura turististica sequestrata per recuperare somme non versate in tassazione. Questo il bilancio dell’operazione della Guardia di Finanza della Tenenza di Sapri che è intervenuta al termine di complesse indagini di polizia giudiziaria che hanno consentito di ricostruire un imponente giro di fatture per operazioni inesistenti per sottrarre ingenti somme, circa 2 milioni di euro, alla tassazione vigente. Proventi illeciti che, poi, secondo quanto scoperto dai finanzieri sarebbero stati riciclati nel settore turistico nel Golfo di Policastro. Nello specifico le tre persone coinvolte sarebbero stati utilizzati per acquistare un complesso turistico. Per questo motivo, la Guardia di Finanza della tenenza di Sapri, su disposizione del tribunale di Vallo della Lucania, ha provveduto a sequestrare un noto albergo di Palinuro del valore di 2 milioni di euro per equivalente. Un sequestro che rientra nelle attività messe in campo in tutta la provincia di Salerno dalla Guardia di Finanza per contrastare i fenomeni di criminalità economico finanziaria che danneggiano la libera concorrenza nel mercato penalizzando gli imprenditori che operano onestamente nel settore. Un problema diffuso nel salernitano, come evidenziato anche dagli ultimi dati diffusi in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario, sulla contaminazione dell’economia locale di somme illecite.(070318)

marzo: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031