Cstp, Ciccone: “Il Comune di Salerno saldi di debiti”

Un consiglio provinciale monotematico, lunedì prossimo, per affrontare la difficile situazione del trasporto pubblico nel salernitano. Intanto l’assessore ai trasporti di Palazzo Sant’Agostino torna ad attaccare il Comune di Salerno, per i debiti nei confronti del Cstp.

Saranno rivisti i tagli alle corse introdotti da lunedì dal Cstp in buona parte del territorio servito ed in particolare nel comune di Salerno. Tagli che dalla prossima settimana avrebbe dovuto portare alla soppressione delle linee effettuate nei giorni festivi. Per evitarlo amministrazione del capoluogo e Consorzio avrebbe deciso di rivedere, almeno per ora, l’intero piano dei trasporti urbani, allungando i tempi di attesa tra un autobus e l’altro, nei giorni festivi. Questo dovrebbe consentire di salvare le linee domenicale ed anche quelle che erano state cancellate in questi giorni, perché ricomprese dal Cstp nei così detti servizi aggiuntivi, ca carico diretto dei Comuni e non della regione, alla quale competono, invece, quelli essenziali. Il riferimento va alle linee dalla 41 alla 45 che servono Sala Abbagnano, Cupa Siglia, Fuorni e Pastorano. Intanto non si placano le polemiche sui comuni morosi, in particolare proprio sul Comune di Salerno, nuovamente attaccato oggi dall’assessore provinciale ai trasporti Ciccone. Lunedì, tra l’altro, ci sarà un consiglio provinciale monotematico dedicato all’emergenza del trasporto pubblico locale.

Ottobre: 2020
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031