Crozza-De Luca, da Giggino-sindachetto a Roberto e la Consulta

Da Luigi De Magistris al figlio Roberto. La nuova imitazione fatta, ieri sera nel Paese delle Meraviglie, su La7, da Crozza del presidente della Giunta Regionale della Campania, De Luca, ha toccato, ovviamente, anche il problema della Consulta e del ricorso del sindaco di Napoli. (241015)

Chi rischia è Vincenzo De Luca. “Pensa che per una settimana ha letto ‘De Luca assolto’ ma era Erri! il “Fatto Quotidiano” non saprebbe come riempire le pagine: si chiamerebbe il… ‘Fatto Semestrale'”
Ed eccola l’imitazione di De Luca, che ormai è diventata un cult: “In Campania si vive benissimo.. De Magistris gode nel farsi bocciare i ricorsi! I miei di ricorsi sono un capolavoro di letterature forense. Il concetto di ricorso in terra campana l’ho portato io, prima c’erano pene di morte inferte estraendo nomi a caso nel sacchetto della tombola”
“La grammatica in Campania l’ho introdotta io… Fino a pochi anni fa in costiera amalfitana, la frasi non seguivano ordine alcuno.. il complemènto oggètto era solo per chi era stato al Nord”
Il commento di De Luca al fatto che Caldoro abbia organizzato dei concerti per far esibire Gigi D’Alessio: “Allora chiamiamola Scarrafonia, invece di esaltare i pregi della Campania.. Se il signor D’Alessio Luigi può suonare, è perché le sette note le ho portate io! Prima di me, al San Carlo di Napoli si facevano solo concerti per mano e ascella. Non ho portato in Campania solo gli strumenti a fiato, ma anche il fiato”
Persino il parto in Campania lo ha portato De Luca…
Però Crozza chiede un applauso per la Campania devastata dalle alluvioni. ” io che sono genovese lo so bene”.

Dicembre: 2019
L M M G V S D
« Nov    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com