Caso Palermo, il Consiglio di LegaB annulla i playout. Salernitana per ora salva

Il Consiglio direttivo della Lega Nazionale Professionisti Serie B, riunito in data odierna, vista la sentenza pubblicata il 13 maggio 2019 del Tribunale Federale Nazionale, immediatamente esecutiva, relativa all’U.S. Città di Palermo, ha deliberato all’unanimità di procedere con le partite dei playoff con le date già programmate lo scorso 29 aprile annullando invece il playout. In conformità al suddetto dispositivo procede al completamento delle retrocessioni, di cui tre già avvenute sul campo in data 11 maggio 2019 (Foggia, Padova, Carpi) e la quarta (Palermo) decisa dalla Giustizia sportiva.
Ecco il comunicato ufficiale della Lega Serie B: “Il Consiglio direttivo della Lega Nazionale Professionisti Serie B, riunito in data odierna, vista la sentenza pubblicata il 13 maggio 2019 del Tribunale Federale Nazionale, immediatamente esecutiva, relativa all’U.S. Città di Palermo, ha deliberato all’unanimità di procedere con le partite dei playoff con le date già programmate lo scorso 29 aprile. In conformità al suddetto dispositivo procede al completamento delle retrocessioni, di cui tre già avvenute sul campo in data 11 maggio 2019 (Foggia, Padova, Carpi) e la quarta (Palermo) decisa dalla Giustizia sportiva.”
La Salernitana, quindi, in virtù di questa decisione sarebbe salva, evitando lo spareggio con il Foggia o il Venezia, mentre i pugliesi sarebbero retrocessi in serie C. Il condizionale, però, è d’obbligo perché venerdì sarà affrontata la richiesta proprio del Foggia di ridurre la penalizzazione di 6 punti. Se così fosse, i rossoneri si salverebbero e, sempre senza playout, a retrocedere sarebbe la Salernitana. (130519)

Marzo: 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031