Inquinamento atmosferico a Salerno e delocalizzazione Pisano, incontro a Napoli tra il Comitato e Caldoro

Il Comitato Salute e Vita di Salerno, con una delegazione composta da Lorenzo Forte, Massimo Calce, Carla Cirillo, Francesco Lupo e Antonio Di Giacomo, ha incontrato questa mattina a Palazzo Santa Lucia a Napoli, sede della Presidenza della Regione Campania, Il Presidente Stefano Caldoro, l’Assessore all’Ambiente Giovanni Romano e il Commissario straordinario regionale dell ARPAC Pasquale Vasaturo. L’incontro è stato l’occasione per discutere della vicenda riguardante l’inquinamento atmosferico della Valle dell’Irno di Salerno, in particolare in merito al “Caso Fonderie Pisano”, in tale occasione, il Comitato Salute e Vita ha consegnato al Presidente Caldoro, all’Assessore Romano e il Commissario Vasaturo, un documento elaborato dallo stesso Comitato, per chiedere alla Regione Campania impegni precisi e concreti che vadano nella direzione giusta per arrivare in tempi brevi alla delocalizzazione della Fonderia Pisano in zona industriale con un impianto nuovo all’avanguardia che riduca drasticamente l’impatto ambientale dell’opificio riducendo e abbattendo l’inquinamento atmosferico. “L’incontro è stato molto proficuo – Si legge in una nota inviata alla stampa – come Comitato esprimiamo grande soddisfazione per gli impegni presi dalla Regione Campania che ha accolto concretamente tutti i punti e le richieste elaborate dal Comitato Salute e Vita, crediamo che oggi ci sia stata una svolta storica, un altro passo concreto che vede finalmente un altra Istituzione la Regione Campania, che tra l’altro ha competenze specifiche importanti sulla vicenda, che ha deciso di affrontare con concretezza e trasparenza, prendendo impegni precisi, la questione relativa alla vicenda dell’inquinamento atmosferico”.
Tra le richieste accettate e che potrebbero essere avviate nei prossimi giorni, vi è l’impegno, preso direttamente dal Presidente Stefano Caldoro, a predisporre un tavolo tecnico di monitoraggio ambientale formalizzato da una delibera della giunta regionale, che vedrà la presenza, tra gli altri, dei dirigenti della stessa Regione Campania, oltre che dell’Asl di Salerno, l’Arpac, il Parco urbano dell’Irno, Il Comune di Salerno, esponenti del Comitato Salute e Vita, oltre all’ ISpre organo del ministero dell’Ambiente per consulenze scientifiche, per seguire in maniera continuativa le iniziative messe in campo dalle diverse Istituzioni, per affrontare in maniera organica il problema dell’inquinamento sia delle acque che dell’aria.
Un altro punto importante affrontato nel corso dell’incontro ha riguardato la Centralina per il controllo delle condizioni dell’inquinamento atmosferico di Fratte. “Anche su questa vicenda – prosegue la nota – la Regione Campania ha preso l’impegno di presentare uno specifico progetto per ottenere fondi Europei e poter, in questo modo in tempi rapidi, trasformare la centralina di Fratte Sa23 in una centralina che possa rilevare in maniera permanente le polveri sottili PM10 e PM2.5 oltre ai metalli pesanti”.
Martedì prossimo i tecnici del Comune di Salerno e Arpac si incontreranno per definire la questione della centralina mobile di monitoraggio, individuando l’area idonea, mentre l Assessore Romano incontrerà il direttore Generale dell ASL di Salerno Squillante, per concordare una serie di impegni, come richiesti dallo stesso Comitato Salute e Vita nel documento consegnato oggi a Palazzo Santa Lucia a Napoli.
Durante il confronto, c’è stata anche l’occasione di discutere delle vicende relative alla presenza di Prefabbricati leggeri risalenti al terremoto del 1980, sul territorio di Salerno in particolare nelle frazioni collinari, che contengono amianto ed eternit, anche in merito a questa vicenda l’Assessore Romano ha preso l’impegno di verificare insieme al Comune di Salerno la possibilità di accedere a fondi Europei per la rimozione degli stessi e la bonifica del territorio.
“Pertanto, nel ringraziare il Presidente Caldoro, L’ Assessore Romano ed il Commissario Vasaturo, per la disponibilità manifestata nell’incontro odierno – si conclude la nota – ribadiamo che Il Comitato Salute e Vita continua il suo percorso a tutela della Vita della Salute e del Lavoro, proseguendo gli incontri con le Istituzioni che vorranno dare il loro contributo alla risoluzione di questa problematica e annunciando che giovedì 8 maggio ore 18.30, ci sarà un assemblea con i cittadini presso la sede dello stesso Comitato Chiesa S.Maria dei Greci “la Rotonda di Fratte” in via Dei Greci”. (020514)

settembre: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com