Turismo di Ritorno. La Campania Punta ad Attirare i Figli degli Emigrati

Turismo ed emigrazione di ritorno. Rivolto soprattutto ai nipoti di chi ha lasciato la Campania per cercare fortuna, l’iniziativa tende a far tornare nelle terre di origini dei loro avi immigrati di terza e quarta generazione.

A Napoli si sono riuniti i rappresentanti delle comunità campane all’estero, provenienti da diversi paesi, insieme ad una delegazione di giovani che vivono all’estero,in occasione dell’assemblea della Consulta per l’emigrazione che ha posto al centro del dibattito “La nuova mobilità dalla Campania – emigrazione giovanile. Turismo di ritorno”. “La Consulta regionale per l’emigrazione – ha detto la Presidente del Consiglio, Rosetta D’Amelio – discute su un progetto che la Regione Campania ha messo in campo sul cosiddetto turismo di ritorno che punta a fare visitare la Campania alla terza generazione di emigranti e su un incoming emozionale”. Da uno studio realizzato dalla Consulta è emerso infatti che i giovani di origine campana, nati e cresciuti all’estero, non conoscono i luoghi da cui sono partiti tanti anni fa i loro cari, spesso non conoscono nemmeno la lingua e hanno bisogno di rafforzare il senso di appartenenza. Per questo la Regione ha scelto di incentivare il turismo di ritorno, investire e scommettere su di esso, far tornare in Campania tanti ragazzi per far conoscere le proprie radici, i grandi attrattori ed emozionarsi.

 

Gennaio: 2020
L M M G V S D
« Dic    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031