Sostanze dopanti in palestra, undici indagati dalla procura di Messina. Ai domiciliari un salernitano

Titolari di palestre, personal trainer e body builder coinvolti, a vario titolo, in un giro di sostanze dopanti, assunte dai culturisti che frequentavano abitualmente le palestre incriminate. Sono undici le persone raggiunte dall’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Gip di Messina Daniela Urbani, tra questi anche un salernitano, nell’ambito dell’«Operazione Bratislava» ed eseguita dalla Squadra Mobile messinese in collaborazione con la Polizia di Palermo e Salerno.
Gli indagati – sei sottoposti agli arresti domiciliari, quattro all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e un ricercato – sono accusati a vario titolo di avere prescritto, commercializzato e ricettato farmaci e sostanze farmacologicamente o biologicamente attive, attraverso canali diversi dalle farmacie aperte al pubblico, in assenza di controlli e prescrizioni mediche.
Nel corso delle indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Messina e coordinate dal Sostituto Procuratore Dott. Diego Capece Minutolo, è emerso che in alcune palestre di Messina e Villafranca Tirrena, agli atleti venivano prescritti piani di allenamento e diete che venivano poi integrati con sostanze dopanti quali stanazolo, trembolone, metenolone, oxandrolone, nandrolone e boldenone, oltre che insulina.
Le attività d’indagine, che si sono protratte dall’aprile 2012 all’aprile 2013, hanno portato al sequestro, a carico degli indagati, di ingenti quantitativi di sostanze anabolizzanti. I sequestri sono stati eseguiti in diverse tranche, e precisamente nel novembre 2012, a marzo ed aprile 2013 ed in ultimo nel febbraio dello scorso anno.
Sequestrate dagli investigatori le due palestre nelle quali gli anabolizzanti venivano abitualmente commercializzati, una a Messina e l’altra a Villafranca Tirrenica. Tra i farmaci sequestrati anche alcuni non commerciabili in Italia, che venivano importati dalla Slovacchia tramite uno degli indagati, un 24enne di Pontecagnano Faiano, titolare di alcune palestre di Bratislava e del salernitano. Per lui arresti domiciliari. (021015)

Settembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930