Salerno, piazza della libertà dovrà essere parzialmente demolita

Una parte di piazza della libertà, lo spazio a mare porticato, che nelle intenzioni del Comune di Salerno dovrà essere uno dei più grandi d’Italia, interessato da alcuni cedimenti nei mesi estivi, dovrà essere demolita. L’inatteso provvedimento è stato preso al termine di una giornata decisiva per l’importante progetto firmato dallo spagnolo Bofill. In mattinata il sopralluogo effettuato dai tecnici del Comune e dell’impresa impegnata nei lavori, l’Esa Costruzioni, con il direttore operativo Sergio Delle Femmine ed alcuni consulenti, nominati anche da Palazzo di città, tra i quali il professor Michele Brigante del Dipartimento di Ingegneria strutturale dell’Università di Napoli. Tecnici ed esperti che si sono confrontati subito dopo per prendere una decisione condivisa e risolutiva. Dopo una verifica sulle carte, fatta in precedenza, indagini sul campo ed il sopralluogo finale, quindi, è uscita fuori una decisione radicale come quella della demolizione parziale con successiva ricostruzione. Un intervento che riguarderà una parte della piazza ed il sottostante parcheggio interrato. Via libera dal sindaco De Luca purchè i costi non ricadano sul Comune e si realizzi un’opera a regola d’arte. (140912 Giancarlo Frasca)

Ottobre: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031