Salerno, gli ex dipendenti Marzotto costretti a restituire i benefici per il rischio amianto

Una storia paradossale, quella di centinaia di dipendenti della ex Marzotto di Salerno, la fabbrica tessile che ha cessato la sua attività nel capoluogo nel 1985. I lavoratori, dopo un lungo iter giudiziario, hanno ricevuto un beneficio previdenziale per aver lavorato con il rischio amianto in alcuni reparti dell’azienda. Ora, però, da alcuni mesi, sono costretti a restituire queste somme dopo una sentenza della Cassazione. (130416 Roberto Guerriero)

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031