Salerno, ancora un morto sulla Cilentana. Perde la vita un 19enne

Strade insanguinate nel salernitano. Ancora uno scontro mortale sulla provinciale 430, la così detta Cilentana dove a dicembre avevano perso la vita tre donne in due distinti incidenti. Impatto fatale, ieri sera, per un 19enne di Montano Antilia. (270313 Giancarlo Frasca)

incidente_mortale_cilentanaNOTIT_260313_3Avrebbe compiuto 20 anni il prossimo 11 agosto, Mauro Vigorito, il ragazzo di Montano Antilia che ha perso la vita nella serata di ieri in un incidente stradale sulla provinciale 430 Cilentana, tra le uscite di Futani e Massicelle. Il giovane stava rientrando a casa dopo una giornata di lavoro a Vallo della Lucania come apprendista meccanico. Una nuova esperienza lavorativa avviata soltanto da alcune settiame. Vigorito viaggiava in direzione Palinuro sulla sua autovettura, una Peugeot 208 quando, per cause da accertare si è scontrato con un’Opel Meriva che viaggiava in direzione opposta, verso Vallo. Alla guida una 49 enne di Roccagloriosa. Al momento dello scontro, avvenuto poco prima della galleria di Futani, la zona sarebbe stata interessata da un forte temporale che avrebbe potuto ridurre la visibilità, forse anche per alcuni banchi di nebbia. Un impatto violentissimo fatale per il 19enne che, secondo i sanitari, sarebbe morto sul colpo. Nonostante l’intervento rapido dei soccorsi, con ambulanze del 118 e pattuglie della Polizia Stradale, per il ragazzo non c’è stato nulla da fare. Il suo corpo, ormai senza vita, è stato estratto dai vigili del Fuoco che hanno dovuto tagliare le lamiere dell’autovettura che l’avevano imprigionato. La donna alla guida dell’altra autovettura, invece, è stata trasportata all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania, dove per altro lavora in una cooperativa, e ricoverata in rianimazione, dopo essere stata sottoposta ad un intervento chirurgico. Sul posto, ieri sera, anche il sindaco di Montano Antilia, Alberto Del Gaudio, che ha voluto testimoniare la vicinanza della comunità alla tragedia della famiglia Vigorito.
Ancora da accertare le cause della tragedia. Da una prima ricostruzione dei Carabinieri della stazione di Cuccaro Vetere, e dei militari della compagnia di Sapri, una delle due vetture avrebbe invaso la carreggiata opposta per motivi da verificare. Il sostituto procuratore Valeria Palmieri ha aperto un’inchiesta e le due auto sono state poste sotto sequestro. La salma del 19enne è stata trasferita nella sala mortuaria del “San Luca” per l’esame esterno da parte del medico legale Adamo Maiese, prima della riconsegna ai familiari. I funerali dovrebbero esserci nella giornata di domani.
Intanto riesplodono le polemiche, in particolare su internet, sulla presunta pericolosità delle strade cilentane. Soltanto a dicembre c’erano stati altri due morti.
Il 7 dicembre, infatti, la variante 430 della statale 18, era già salita agli onori della cronaca, per un tragioc incidente sul tratto tra Vallo Scalo e lo svincolo di Omignano con un bilancio pesante di due morti e quattro feriti.
Qualche settimana più tardi, poi, per la precisione il 27 dicembre, ancora sangue sempre sulla Cilentana all’altezza di Futani. A perdere la vita una donna di 35 anni, originaria della provincia di Salerno ma residente a Bologna.

Settembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930