Salernitana, finalmente la festa. 1 ad 1 col Poggibonsi

I giocatori granata con la maglia celebrativa RieccoC1

I giocatori granata con la maglia celebrativa RieccoC1

Dopo aver conquistato la certezza aritmetica, la scorsa settimana, espugnando il campo del Fondi, la Salernitana festeggia la promozione in prima divisione di Lega Pro davanti ai suoi tifosi. Quanta fatica, però, allo stadio Arechi contro un Poggibonsi andato per primo in vantaggio.
I toscani, infatti, hanno trovato l’1 a 0 a sorpresa al 6′ del primo tempo con Miniati bravo a capitalizzare un paio di errori difensivi granata. Soltanto nella ripresa il pari dei padroni di casa con Ciro Ginestra. Salernitana che,poi, ha sfiorato anche la vittoria. La squadra allenata da Carlo Perrone in precedenza era rimasta in 10 per un rosso diretto, estratto dal signor Serra di Torino, nei confronti di Guazzo reo di aver protestato oltremodo nei confronti del direttore di gara in occasione di un intervento per un contatto in area del Poggibonsi. Una espulsione che ha costretto il tecnico a ridisegnare la squadra inserendo Capua e Gustavo per Mounard e Montervino e, in seguito, anche Chirieletti.
I festeggiamenti della squadra, Lotito e Mezzaroma sotto la Curva Sud a fine partita

I festeggiamenti della squadra, Lotito e Mezzaroma sotto la Curva Sud a fine partita

Grande entusiasmo, in ogni caso, all’Arechi. Oltre 9.400 tifosi sugli spalti con una toccante coreografia ad inizio gara in curva sud a ricordare il Siberiano, storico ultrà granata, ed i 4 sostenitori salernitani morti nel treno Piacenza Salernitana. Pubblico che ha spinto e sostenuto la squadra per tutto l’incontro fino al 90′ quando si è scatenata la festa. Maglia celebrativa per i giocatori e lo staff in panchina (rieccoC1) e qualche apprensione per Ginestra. Il cobra si è infortunato nell’ultima azione della partita scontrandosi col portiere toscano, cadendo male e procurandosi un problema al ginocchio. Grande festa dei giocatori sotto la curva sud dove sono stati festeggiati i due copatron Lotitio e Mezzaroma. Proprio il presidente della Lazio è stato l’ultimo ad abbandonare il campo dopo essere rimasto a tu per tu con i sostenitori granata. (210413 Gf)
Ottobre 2022
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31