Regionali, hanno votato tutti in mattinata i candidati governatori

Chi con i figli, chi accompagnato dalla moglie, quasi tutti gli aspiranti governatori della Campania si sono riservati qualche ora di questa domenica elettorale per la famiglia. Una domenica particolare, viste le polemiche delle scorse settimane, ed anche alla luce di un lungo ponte del 2 giugno.
Tra i primi a recarsi alle urne, è stata la candidata alla presidenza della Regione Campania per il Movimento 5 Stelle, Valeria Ciarambino, che votava a Pomigliano in via Francesco Caiazzo. Un appuntanto con il voto alla scuola elementare Frasso, condiviso con il vicepresidente alla Camera, Luigi Di Maio, il candidato sindaco della città, Dario de Falco, e da una trentina di attivisti del Movimento 5 stelle di Pomigliano d’arco. L’unica candidata donna alla guida della giunta regionale, ha votato nella sezione numero 8. Ciarambino si é detta molto “emozionata per la conclusione di questa campagna elettorale.
Ha votato, invece, a Salerno il candidato del centro sinistra, Vincenzo De Luca, Con una mezzora di ritardo rispetto al programma inizialmebnte diffuso dal suo staff, l’ex sindaco si è resentato allo storigco seggio di Via De Falco del Liceo Scientifico Da Procida accompagnato dai due figli Piero e Roberto, scegliendo di muoversi senza auto, vista la vicinanza dell’abitazione di Via Lanzalone.
De Luca ha votato nella sezione 24, nella cabina 3, accolto da tanti cuoriosi e da quanti erano impegnati nelle operazioni di voto in quel momento. Subito dopo è uscito dalla scuola, attendendo qualche minuto che anche i figli esprimesero le loro prefernze ritornando a casa sempre a dpiedi per un pranzo in famiglia. Bocche cucite sia da parte sua che dai figli.
Hanno votato a Napoli, invece, sia Stefano Caldoro che Marco Esposito. Dopo aver postato un invito ad andare a votare, senza fare riferimenti al centrodestra, per contrastare un possibile astensinismo, il governatore si è recato alle urne stamani, a Napoli, poco dopo le 11:30, nella sezione elettorale del liceo “Tito Lucrezio”, in via Manzoni. In completo grigio, senza cravatta, Caldoro era con la moglie, Annamaria Colao, la figlia Alessia e la suocera. All’uscita del seggio, parlando brevemente con i giornalisti, Caldoro ha ricordato che oggi è un giorno di silenzio elettorale e si è limitato a ribadire che andare al voto è l’atto più forte e impegnativo della nostra democrazia.
Marco Esposito ha votato a mezzogiorno in via Merliani al Vomero alla scuola Morelli accompagnato da alcuni sostenitori e qualche amico.
Voto a Castellamare per Salvatore Vozza, il candidato della Sinistra al lavoro che ha trascorso la vigilia della sfida elettorale in famiglia oltre che con amici prima di spostarsi a Napoli al quartier generale di Piazza Dante per seguire i risultati elettorali.(310515)

Giugno: 2020
L M M G V S D
« Mag    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930