La copertura assicurativa per tutelare l’attività del proprio negozio

Prima di sottoscrivere una polizza per il negozio è bene considerare le diverse tipologie di copertura, optando per formule multirischio o multiramo

Scegliere di assicurare la propria attività commerciale non è conseguenza di un obbligo di legge.

Chi opta per la sottoscrizione di una polizza a tutela del proprio negozio ha però la certezza che si tratti di un’operazione vantaggiosa.

Se si possiede un negozio, o si intende aprire una qualsiasi attività commerciale, è bene valutare il potenziale di una polizza commercio, ovvero di un contratto assicurativo in grado di preservare la sicurezza dei locali in cui si opera, le attrezzature con cui si svolge l’attività, ma soprattutto tutelare i dipendenti che operano all’interno.

L’avvio di un’attività commerciale deve considerare tutte le possibili difese, leggi qui come proteggere il tuo negozio e garantirti un percorso professionale sicuro e redditizio.

Prima di sottoscrivere una polizza per il negozio è utile:

  • confrontare le diverse tipologie di copertura a partire dalla Responsabilità Civile verso Terzi;
  • considerare le tutele che preservano i locali e le merci da incendi, eventi atmosferici, danni di varia tipologia, nonché furti e rapine.

Si può scegliere di sottoscrivere una polizza con formula multirischio o multiramo, soluzioni con garanzie studiate ad arte in base al tipo di attività che si svolge, alle merci che si trattano e ai servizi che vengono offerti alla clientela.

Cosa copre specificamente l’assicurazione per il negozio?

Chiarito che l’assicurazione per il negozio mette al riparo da tutta una serie di minacce, più o meno gravi, in grado di coinvolgere la struttura, i beni materiali e soprattutto le persone che lavorano all’interno, non resta che valutare quali rischi inserire nella polizza.

Il mercato assicurativo mette a disposizione della clientela una vasta tipologia di polizze.

Si tratta di prodotti che assicurano il negozio a fronte di un singolo evento, oppure offrono soluzioni multiple proponendo un vero e proprio pacchetto, in grado di sommare più tipologie di eventi e rischi.

E’ possibile dotarsi di coperture che tutelano dai rischi tradizionali oppure fare scelte personalizzate.

Un esempio su tutte sono le polizze studiate per tutelare il proprietario del negozio, garantire l’occupazione nel caso si verifichi un’interruzione d’attività ed un mancato introito in seguito a malattie o infortuni del personale, del titolare o degli eventuali soci.

Vale quindi la pena trovare una soluzione a misura, completa e ben calibrata a sostegno dell’attività, magari facendosi aiutare da esperti di settore, che possono fornire validi consigli.

Per sapere che cosa il mercato mette a disposizione della clientela è utile scorrere le tante proposte, e chiedere preventivi ad hoc utilizzando un valido strumento come il comparatore online.

La copertura assicurativa: bene sceglierla in base alla tipologia di attività svolta

La scelta della copertura assicurativa deve considerare anche il tipo di attività che si svolge all’interno del negozio.

Se la copertura della responsabilità civile, dei danni al patrimonio, degli eventi naturali e catastrofici, accomunano un po’ tutte le attività, dobbiamo valutare il tipo di merce trattata all’interno del negozio. Se gli articoli devono essere refrigerati, perché facilmente deperibili, valutiamo eventuali malfunzionamenti delle strutture e pensiamo ad una polizza specifica.

L’evoluzione tecnologica ha fatto si che oggi ogni negozio utilizzi strumenti digitali, software, programmi, un sito web, disponga di computer e altri sistemi informatici.

Vale la pena considerare il malfunzionamento degli apparati tecnologici, mettere in conto che si può essere attaccati da un virus o da un hacker, e trovare una soluzione assicurativa ad hoc.

 

Maggio: 2021
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31