Il tribunale di Salerno dichiara decaduto il sindaco Vincenzo De Luca per incompatibilità con incarico di Governo

Il tribunale di Salerno dichiara decaduto De Luca

Il tribunale di Salerno dichiara decaduto De Luca (da facebook Silvia Giordano)

Il tribunale civile di Salerno ha dichiarato decaduto Vincenzo De Luca da sindaco del capoluogo, per l’incompatibilità tra le cariche di sindaco e viceministro, accogliendo così il ricorso presentato nello scorso mese di luglio scorso dall’avvocato Oreste Agosto per conto dei parlamentari salernitani del Movimento 5 Stelle, Cioffi, Pisano e Giordano. La decisione del presidente Giulia Carleo si è appresa nella tarda mattinata di oggi.
“De Luca è incompatibile, in base alla normativa vigente è decaduto da sindaco di Salerno”, questo si legge nel dispositivo del Tribunale firmato dal presidente della prima sezione civile Giulia Carleo che, di fatto, ha condiviso le scelte dell’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato (Antitrust ndr) che aveva parlato di incompatibilità, aprendo una procedura. Il dispositivo è del 21 gennaio 2014 ed accoglie il ricorso presentato di Silvia Giordano, Andrea Cioffi e Girolamo Pisano (come ribadito sul profilo facebook della deputata salernitana).
“La dott.ssa Giulia Carleo, presidente del collegio, dichiara sussistente la causa di incompatibilità in capo al Dott. Vincenzo De Luca, eletto sindaco del Comune di Salerno nel maggio 2011 e nominato Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti in data 3 maggio 2013 con DPR 3 maggio 2013”.
Nel ricorso i parlamentari del Movimento 5 Stelle avevano chiesto «un intervento immediato per risolvere l’incompatibilità e sciogliere il consiglio comunale».
“Per legge – dice il legale del M5s Agosto – o si e’ viceministro o si e’ sottosegretario, basta questo a far scattare la causa dell’incompatibilita'”.
Sulla stessa lunghezza d’onda, il senatore grillino Andrea Cioffi, “il tribunale ha deciso per De Luca e ha portato alla decadenza del Consiglio comunale”. Per i legali del sindaco di Salerno, come riportato dall’Agi, per rendere esecutiva la sentenza del tribunale civile sulla incompatibilita’ del primo cittadino “e’ previsto il ricorso sia in Appello che alla Corte di Cassazione”. “E’ il primo caso in giurisprudenza su questo argomento – dice l’avvocato Edilberto Ricciardi – non conosciamo ancora il dispositivo e le motivazioni”. (240114 Giancarlo Frasca)

Febbraio 2023
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728