Il Pd ed i centristi per il Sì al Referendum a Salerno

Continua la mobilitazione dei big nazionali della politica in vista del referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre con iniziative che si intensificheranno nelle prossime settimane. Oggi è la volta di Casini e di Gasparri, ovviamente su posizioni opposte, per il Sì il primo, per il no il secondo. Questa mattina il presidente della Commissione Esteri del Senato ha partecipato al momento di approfondimento organizzato dal Comitato Co.Sì Salerno, basta un Si, insieme con i Centristi per il Sì, svoltosi nella sede di Confindustria Salerno. In Via Madonna di Fatima gli interventi di Mauro Maccauro, coordinatore del Comitato Così Salerno, di Vincenzo Inverso, coordinatore provinciale dei centristi per il Sì e di Alfonso Vuolo, docente di diritto costituzionale all’Università di Napoli.
Per Casini gli elettori del centrodestra devono riflettere bene per evitare di consegnare il paese a Grillo. Secondo l’esponente di centro “dietro l’angolo c’è il governo dei Cinquestelle, non quello di centrodestra”. Da qui l’invito ai moderati a riflettere e votare una riforma che “non è tanto dissimile da quella che fece il centrodestra nella legislatura dal 2001 al 2006”. Chi dice no, inoltre, ha aggiunto Casini,lo fa per risentimenti personale, mettendo a repentaglio il Paese per il loro egoismo personale.
Prima di Casini, ieri sera, a Salerno anche un altro big nazionale della politica, per il Sì al Referendum, il ministro del turismo Franceschini. (281016)

ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com