Il giorno della decisione per le Primarie Pd e per De Luca

Giorno decisivo per le primarie campane del partito Democratico. Alle 16, a Napoli, la direzione regionale del Pd, chiamata a chiarire una volta e per tutte le modalità ed i tempi per la scelta del candidato a governatore della Campania. La segretaria regionale Tartaglione ha proposto il 14 dicembre.
(271014)

7 o 14 dicembre, queste le possibili date per le primarie del partito democratico in Campania. Dopo discussioni e rinvii, questo pomeriggio, all’hotel oriente a Napoli, in via Diaz, i vertici regionali del Pd si ritroveranno per cercare di trovare un’intesa sui tempi e le modalità dell’appuntamento che coinvolgerà simpatizzanti e tesserati per scegliere il candidato che sfiderà Stefano Caldoro per la presidenza della giunta regionale della Campania.
Dopo i nulla di fatto delle scorse settimane, l’ultima volta per una fastidiosa polmonite che aveva colpito il segretario regionale Tartaglione, oggi non dovrebbero esserci sorprese. Alla presenza anche del vice segretario nazionale Lorenzo Guerini la discussione dovrebbe riguardare soprattutto la data. le modalità sembrano ormai acquisite. Il regolamento dovrebbe ricalcare quello delle tornate precedenti senza ballottaggio tra i più votati. De Luca e Cozzolino, sembrerebbero orientati verso il 7 dicembre, la tartaglione verso il 14 ma da Roma sarebbero giunti segnali anche per uno slittamento a gennaio. Per Napoli è partito intorno a mezzogiorno anche il sindaco De Luca con l’assessore De Maio. A favore del primo cittadino si era schierato con chiarezza nei giorni scorsi, anche il presidente della provincia di Salerno, Canfora che, però, a precisa domanda sulle primarie, ha preferito evitare polemiche invitando a non soffermarsi soltanto su date e numeri
Sullo sfondo le possibili indicazioni romane con i renziani che sembrerebbero intenzionati a fare di tutti per evitare uno scontro fratricida tra l’europarlamentare Cozzolino ed il sindaco di Salerno De Luca con la senatrice angelica Saggese come terzo contendente. Si lavora ancora per un nome super parte s che, però, sinora non è uscito dal cilindro. Tutto,l quindi, potrebbe risolversi con una data intermedia, a metà dicembre, in attesa di chiarire la questione relativa ai procedimenti giudiziari di De Luca, in particolare il processo termovalorizzatore che in caso di condanna, anche in primo grado, potrebbe far scattare quanto previsto dalla legge Severino, sospensione ed incandidabilità

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031