Salerno, testa di maiale decapitata, con un limone in bocca, lasciata nel portone del sindaco Vincenzo De Luca

Il punto dove è stata ritrovata la testa di maiale

Le macchie di sangue sotto le cassette della posta dove è stata ritrovata la testa

Il ritrovamento sulle cassette della posta (facebook Ciro Pecoraro)

Il ritrovamento sulle cassette della posta (facebook Ciro Pecoraro)

Macabro ritrovamento, nella serata di oggi, in via Lanzalone a Salerno. Una testa mozzata di maiale, con un limone in bocca, è stata ritrovata all’interno del portone dell’edificio dove abita il sindaco del capoluogo, Vincenzo De Luca. La testa è stata lasciata sulla cassetta della posta del viceministro alle infrastrutture e trasporti, come sarebbe stato confermato anche ufficialmente. Sul posto Polizia e Carabinieri. Dell’accaduto si sta occupando attivamente la Digos di Salerno che sta indagando a tutto campo, senza tralasciare alcuna ipotesi. Il gesto potrebbe essere di carattere intimidatorio ma tutto andrà confermato nelle prossime ore. Ad aiutare le forze dell’ordine potrebbero essere anche le immagini delle videocamere di sorveglianza e sicurezza. Sarebbero, infatti, già state acquisite le registrazioni dei diversi occhi elettronici presenti nella zona. Ad effettuare la scoperta sarebbe stato il paziente di uno studio medico poco dopo le 20. Il primo cittadino, al momento del ritrovamento non si trovava a Salerno ma sarebbe stato impegnato a Roma. Per ora non ha commentato l’episodio. Chi, invece, ha stigmatizzato l’accaduto è stato il presidente della Provincia di Salerno,Antonio Iannone di Fratelli d’Italia. “Esprimo solidarietà al Sindaco di Salerno e Vice Ministro Vincenzo De Luca per il grave atto intimidatorio che ha subito. Confidiamo nel lavoro delle Forze dell’Ordine affinché gli autori di questo vile atto vengano individuati e puniti. Le diverse visioni politiche non possono sfociare mai in queste azioni che debbono trovare unanime condanna”.
Sulla stessa falsariga anche Antonio Roscia di Forza Italia che ha duramente condannato l’eventuale gesto intimidatorio. “Spero che si tratti solo di una bravata e nulla di più. Tuttavia va al Sig. Sindaco De Luca tutta la solidarietà mia personale e di Forza Italia per il gesto intimidatorio. Salerno è città civile e saprà reagire compatta e senza divisioni contro ogni forma di greve aggressione alle Istituzioni”. (251113 – 21:42 Giancarlo Frasca e Giovanni Paolillo)


(Foto 1,2,5,6,7 ed 8 di Giovanni Paolillo)
settembre: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com