Fine settimana di lavoro per la Capitaneria di Salerno

Giornata movimentata per gli uomini del compartimento marittimo di Salerno, diretti dal C.V. Maurizio Trogu, sotto il coordinamento del direttore marittimo della Campania Ammiraglio Antonio Basile, che sono stati allertati da numerosi bagnanti e diportisti che hanno chiesto assistenza alla sala operativa della capitaneria di porto di Salerno, perchè in difficoltà a causa del rapido peggioramento delle condizioni meteo-marine. Il personale delle motovedette della Capitaneria di porto di Salerno e’ stato impegnato a prestare assistenza a diversi canoisti che non riuscivano a rientrare a causa del forte vento e del mare mosso ed hanno prestato soccorso a due diverse.unita’ da diporto. In tutti i casi le operazioni sono ben riuscite ed hanno consentito di portare in salvo le persone a bordo e di mettere in sicurezza i natanti in avaria.
L’emergenza è scattata alle 15.15 di questo pomeriggio quando il personale della sala operativa della Capitaneria di Salerno, viste le avverse condizioni meteo marine, provvedeva, con l’ausilio del binocolo, a monitorare le unita’ presenti nello specchio acqueo commerciale di Salerno notando che nel tratto di mare antistante il porto turistico di Santa Teresa, un natante da diporto di circa 6 mt con otto persone a bordo si era capovolto. Veniva pertanto inviato in zona il G.C. b-68 per sincerarsi delle condizioni degli 8 passeggeri che nel frattempo venivano recuperati da un’altra imbarcazione da diporto. Il gommone della capitaneria provvedeva quindi a scortare i due natanti e gli otto naufraghi al molo masuccio dove veniva ormeggiato e messo in sicurezza il natante capovolto.
Altra richiesta di soccorso è pervenuta da un’imbarcazione a vela di 6 metri con due persone a bordo che nella zona di Pontecagnano si è fermata a causa di una cima impigliata nell’elica. E’ intervenuta prontamente la motovedetta cp 2111 che ha fornito l’assistenza necessaria affinchè l’unità soccorsa, superate le difficoltà iniziali, rientrasse presso gli ormeggi. Il mare mosso non ha di certo agevolato le operazioni ma la guardia costiera è riuscita comunque ad affiancarsi alla piccola unità, e a procedere alla messa in sicurezza dell’imbarcazione che ha ricevuto assistenza sino al porto turistico del Masuccio salernitano.
Tra i vari interventi di soccorso da segnalare , vi e’ inoltre, quello che si e’ compiuto in localita’ Punta Licosa dalla motovedetta cp 855 dell’ufficio circondariale marittimo di Agropoli, che ha coinvolto un’imbarcazione di 16 metri incagliata con a bordo 8 persone di cui 2 bambini e che ha visto svolgere le operazioni di trasbordo dei passeggeri e recupero dell’imbarcazione per oltre 4 ore. Continua dunque l’impegno della capitaneria di porto – guardia costiera di salerno 24 ore su 24 come sempre a tutela dell’attività di balneazione e per la salvaguardia della vita umana in mare al fine di garantire sicurezza e serenità a tutti coloro che si stanno godendo le ferie sul litorale e nelle acque del golfo salernitano. (250814)

Settembre: 2020
L M M G V S D
« Ago    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930