Cstp, bus fermi. Cascone chiede ripristino corse a Salerno

Secondo giorno senza autobus a Salerno dopo la rottura della tregua tra i dipendenti ed i vertici del Cstp. Da ieri la maggioranza dei mezzi è rimasta nei depositi, ufficialmente per motivi di manutenzione. In attesa di risposte dalla Regione Campania sulla definizione del contenzioso con il Consorzio che vanta un credito di 14 milioni, la situazione resta difficile con il trasporto pubblico praticamente azzerato. L’assessore alla Mobilità del Comune di Salerno Luca Cascone in una nota ha chiesto ai lavoratori del CSTP un ulteriore senso di responsabilità con il ripristino del servizio del trasporto pubblico locale. “Pur comprendendo il grave momento di difficoltà che vivono i lavoratori, ormai da mesi senza stipendio e con la pressione psicologica di una procedura di licenziamento ormai avviata – si legge in una nota – chiedo ugualmente ai dipendenti del CSTP un ulteriore atto di responsabilità che consenta la ripresa immediata del servizio in modo da ridurre i disagi per gli utenti, unici incolpevoli realmente penalizzati da questa situazione. Il Comune di Salerno – conclude Cascone – conferma l’impegno nel perseguire in tempi rapidi una soluzione che consenta, quantomeno, di individuare una prospettiva di risoluzione all’attuale stallo”. (240712)

Febbraio 2023
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728