Bomba della 2a guerra a Battipaglia. Il 23 novembre sarà fatta brillare. 1.950 sgomberi

mappa_bomba_battSarà fatta brillare domenica 23 novembre la bomba,risalente alla seconda guerra mondiale rinvenuta lunedì scorso in un cantiere per costruire una scuola in via Parmenide a Battipaglia, nel quartiere Taverna, nell’area di cantiere della costruenda struttura scolastica che ospiterà l’istituto comprensivo Sandro Penna.
È quanto è stato deciso nel corso della riunione tenutasi oggi in prefettura a Salerno alla presenza, tra gli altri del rappresentante della Protezione Civile, Roberto Amantea. In questi dieci giorni si lavorerà per realizzare un terrapieno necessario. Da domani mattina il via alle operazioni di bonifica del terreno che sarà utilizzato per realizzare un terrapieno da parte della ditta Coeb srl. Le operazioni saranno affidate alla Direzione Infrastrutture Bcm dell’Esercito ed alla società casertana Gea già impegnata a Salerno per gli ordigni di via Rafastia e di Piazza della Libertà.
1.950 le persone che dovranno essere sgomberate durante le 10 ore previste per il disinnesto domenica 23 novembre. La data, comunque, potrebbe subire modifiche in base alle condizioni metereologiche. 35 i disabili mentre per 12 servirà un trasferimento in apposite strutture di ricovero. Durante le operazioni saranno ospitati in una scuola di Battipaglia.
Sarà necessario interdire anche un tratto della statale 18.
A fare la scoperta erano stati,lunedì, i dipendenti impegnati nei lavori. Inizialmente si era sperato di poter rimuovere la bomba per farla brillare altrove.
Alla luce delle dimensioni dell’ordigno, circa 500 libbre, invece, si è reso necessario programmare lo sgombero di circa 2.000 persone. (131114 Giancarlo Frasca)

Novembre: 2020
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30