Apprendimento a distanza: una possibilità per coltivare le nostre passioni

Le lezioni a distanza, oltre a rappresentare un ottimo strumento formativo, possono darci la possibilità di coltivare le nostre passioni tramite, ad esempio, lezioni di disegno.

Per Formazione a distanza (abbreviato FAD) si intende quell’insieme di attività didattiche che non prevedono la compresenza tra insegnanti e alunni nello stesso luogo. Essa è dunque svincolata dai limiti spazio-temporali della formazione tradizionale: non c’è bisogno di un luogo fisico d’incontro come le aule scolastiche ed è possibile prevedere lezioni on-demand cioè registrate e fruite in differita quando si vuole.

L’evoluzione della didattica a distanza ha seguito l’evoluzione dei mezzi di comunicazione. La prima generazione di formazione a distanza veniva effettuata tramite posta (già nel 1833 esistevano corsi per corrispondenza in Svezia) ma da allora ne è stata fatta di strada: passando per la radio e le cassette VHS per i videoregistratori, si è giunti sino all’utilizzo del computer (floppy disk e Cd-Rom) ed infine ad internet, con la nascita dell’odierno e-learning.

La componente tecnologina, come visto, è senz’altro molto importante, essa è costituita da un learning management system che gestisce la frequenza dei corsi, la distribuzione delle informazioni e la loro fruizione. Tramite una piattaforma tecnologica connessa alla rete internet, l’utente accede alla propria offerta formativa da qualsiasi device con una connessione dati. Questo per quanto riguarda la versione asincrona o on-demand dell’e-learning ma tali piattaforme sono spesso anche in grado di gestire vere e proprie aule virtuali in videoconferenza con presenza degli utenti (insegnanti e alunni) connessi nello stesso momento.

La formazione a distanza basata sulle nuove tecnologie permette l’utilizzo di una vastissima gamma di strumenti didattici multimediali come pagine HTML, animazioni 2D o 3D, contributi audio, contributi video, simulazioni, esercitazioni interattive, slide, video, test, eBook. Spesso il materiale è organizzato in brevi moduli didattici interattivi che rispondono a specifici obiettivi formativi.

Nell’e-learning il docente diventa tutor: prepara il materiale, segue a distanza il processo di apprendimento dello studente ed infine fa la sua valutazione. Il compito dell’insegnante è quello di creare delle situazioni di apprendimento di cui gli studenti possano fruire autonomamente, dalla propria abitazione. I contenuti devono essere di qualità e somministrati gradualmente, tenendo conto delle conoscenze pregresse dei discenti. I contenuti possono anche essere personalizzati per i singoli studenti.

Ad oggi numerose istituzioni (università pubbliche e private, aziende etc.) propongono percorsi formativi online, non solo ad integrazione della didattica tradizionale ma anche come suo sostituto. Ed in questo particolare momento storico nel quale siamo costretti in casa dalla pandemia di Coronavirus, tutte le scuole, di ogni ordine e grado, si sono trovate a fare i conti con la formazione a distanza. Infatti il decreto del Presidente Del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020 (Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale) all’art 1., comma g) afferma che  “i dirigenti scolastici attivano, per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, modalità di didattica a distanza”; specificando poi che “si consiglia comunque di evitare, soprattutto nella scuola primaria, la mera trasmissione di compiti ed esercitazioni, quando non accompagnata da una qualche forma di azione didattica o anche semplicemente di contatto a distanza”. È fondamentale che in questi giorni scuola e docenti non perdano il contatto con gli alunni e la didattica a distanza offre sicuramente una possibilità per mantenere vivo tale rapporto, fondamentale per la crescita dei ragazzi.

La presente emergenza sta dunque costringendo docenti e alunni a sperimentare forme diverse di apprendimento. Ma oltre all’obbligo imposto dalla triste circostanza del Covid-19, nella società contemporanea sono molte e varie le possibilità offerte dalla didattica a distanza, utilizzata in molte circostanze per ottimizzare tempi e risorse a disposizione. Dunque, durante questo periodo di isolamento casalingo, si possono fare corsi online di qualunque genere, per approfondire un argomento che ci interessa, per aggiornare la nostra formazione professionale o per occupare il tempo in maniera stimolante ad esempio con lezioni di disegno che spieghino le tecniche (carboncino, grafite, china, acrilico, pastelli, acquerelli, tempere o disegno digitale), i soggetti (corpo umano, natura, animali), gli spazi, la prospettiva ed eventualmente le sceneggiature dei fumetti. In questo momento abbiamo l’opportunità di coltivare passioni che si erano messe da parte nella vita frenetica di tutti i giorni. E per restare nell’esempio delle lezioni di disegno, l’allievo sarà accompagnato tra le luci e le ombre che delineano le superfici dei soggetti, affrontando un argomento diverso ad ogni lezione.

Dunque il nostro consiglio è di sfruttare il tempo a disposizione per fare le cose che più vi piacciono, magari fruttando le grandi possibilità che oggi offre l’apprendimento a distanza fatto sul web. Noi abbiamo fatto l’esempio delle lezioni di disegno ma si potrebbero fare molti altri esempi come la musica, la cucina o la cura dell’orto; ognuno trovi la suo passione o rispolveri quelle assopite.

Giugno: 2020
L M M G V S D
« Mag    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930