Aggressione agenti penitenziari. Per Cirielli la pena per stranieri da scontare nei paesi d’origine

Sulla vicenda dell’aggressione di tre agenti della polizia penitenziaria di Salerno compiuta da un detenuto extracomunitario c’è da registrare una presa di posizione del deputato di fratelli d’italia Edmondo Cirielli. Il Questore della Camera esprime solidarietà ai tre agenti è rimarca l’accaduto dicendo che : “Siamo di fronte all’ennesimo vile atto compiuto da un detenuto extracomunitario ai danni di chi, nonostante le difficoltà, continua a svolgere il proprio dovere garantendo il rispetto della legge in carcere. I detenuti di nazionalità straniera – stigmatizza Cirielli – dovrebbero scontare la pena nelle prigioni dei loro Paesi di provenienza. Cirielli sottolinea come non si siano ancora concretizzati gli accordi con alcuni paesi sull’estradizione chiedendo al ministro della giustizia Alfonso Bonafede di affrontare subito la questione ascoltando, in primis i sindacati del Corpo della Polizia Penitenziaria che chiedono di ottenere il rafforzamento degli organici, l’abolizione della vigilanza dinamica e l’utilizzo dei taser da parte degli agenti per alzare i livelli di sicurezza nelle carceri italiane”.

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031